Comunicati Stampa, Notizie e Informazioni dalla Regione Friuli Venezia Giulia


91° congresso della Filologica Friulana a Lignano

C’è stata una forte attenzione della Regione per il sodalizio dei friulani. Si è svolto a Lignano il 91° congresso della Società Filologica Friulana, con grande partecipazione dei soci e dei lignanesi. È la prima volta che si svolge qui il meeting della marilenghe.

Alla Terrazza a Mare di Sabbiadoro, il sindaco Luca Fanotto ha aperto i lavori, mostrando grande interesse per il Numero Unico realizzato. Si tratta di un bel lavoro di oltre 1300 pagine con 80 collaboratori, tra i quali molti lignanesi. Ben 78 gli argomenti affrontati. Si va dalla storia all’arte, dalla cultura all’architettura. Si racconta com’è sorto il progetto urbanistico a spirale di Lignano Pineta, su progetto di Marcello D’Olivo e il rapporto tra Hemingway e Lignano.

La Filologica, secondo Luca Fanotto è riuscita “a riunire i lignanesi in un’opera corale che dimostra l’entusiasmo di una comunità che già in passato, con sacrificio, ha saputo rialzarsi in momenti difficili, come la stagione passata”. E ci sono già molte prenotazioni.

Poi è intervenuto, in nome della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, il vicepresidente Sergio Bolzonello. Nel suo intervento ha constatato come la Filologica si posizioni “pienamente nei percorsi della nostra Regione, dimostrando di saper mantenere il contatto con la gente, con la scuola ed anche con il mondo del turismo, insomma è capace di tenere unite le persone e guardare lontano”.

“Noi chiediamo – ha detto il professor Federico Vicario, presidente della SFF – di essere valutati non per il passato, ma per quanto facciamo oggi, ogni giorno, 365 giorni l’anno, per il bene del nostro Friuli”. Lo stanno a dimostrare l’esperienza ed il successo della prima edizione della Settimana della Cultura Friulana. Ideata dalla Filologica a giugno, ha visto svilupparsi in una decina di giorni, oltre 40 eventi in tutto il Friuli e fuori regione. Dai Fogolârs dell’Argentina, i friulani fûr di cjase, come amano definirsi i discendenti di quella emigrazione, ironizzavano sul fatto che in Friûl la setemane e je fate di plui di dîs dîs (in Friuli la settimana dura più di dieci giorni!).

Quello straordinario evento culturale e sociale si è tenuto in collaborazione con numerosi enti pubblici e privati. Così opera la Filologica Friulana, lo dimostra pure la pubblicazione del Numero Unico “Lignan”, appunto, che è stato presentato dal curatore Massimo Bortolotti, oltre che da Mauro Pascolini e Stefania Miotto.

Hanno portato il loro saluto all’affollatissimo congresso anche  Carlo Teghil – lignanese DOC – assessore della Provincia di Udine, il presidente dell’ARLeF Lorenzo Fabbro, il vicepresidente della Fondazione CRUP Oldino Cernoia ed il presidente dell’Ente Friuli nel Mondo Pietro Pittaro, applauditissimo! Il congresso è stato preceduto dalla celebrazione liturgica che si è svolta nella Chiesa parrocchiale di San Giovanni Bosco a Sabbiadoro, con mons. Pietro Brollo e don Angelo Fabris. Il Gruppo corale “San Vitale” di Muzzana del Turgnano, diretto dal Maestro Giuseppe Tassi ha curato i canti religiosi.

1,375 Visite totali, 3 visite odierne



Articoli correlati